I Pink Floyd sono stati una band che ha unito la bellezza della loro musica al fascino visivo e grafico delle loro copertine.  Tra tutti, un esempio così evidente lo troviamo nella copertina di The Dark Side of the Moon pubblicato il 1 marzo 1973.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Non è solo uno dei più grandi album mai realizzati ma la sua copertina è diventata un’icona visiva per i Pink Floyd, silenziosa e misteriosa che lascia parlare la musica e le immagini.

La copertina di The Dark Side of the Moon creò un certo mistero quando l’album arrivò nei negozi di dischi nel marzo 1973. All’epoca i Pink Floyd erano sul punto di diventare una band di successo con una crescente base di fan. La copertina, raffigurante la luce bianca che passa attraverso un prisma per  formare i colori brillanti dello spettro contro uno splendido campo nero, invitò e invita ancora adesso gli ascoltatori ad esplorare la musica all’interno. Il mistero iniziò dopo l’ascolto dello strabiliante album abbinata ai testi profondamente personali del bassista Roger Waters che esploravano temi di alienazione, perdita e materialismo.

Nel contesto, canzoni intense come “Time” e “Us and Them”, cosa significano con la copertina dell’album esattamente?  Un mistero che  si infittì  soprattutto dopo aver analizzato le forme piramidali che si trovano all’interno della copertina dell’album.

Nessuno dei membri della band offrì una spiegazione, lasciando così ai fan la possibilità di aggiungere i propri significati, un processo che richiedeva  ascolti ripetuti e discussioni. Non c’è da meravigliarsi se l’album trasformò i Pink Floyd in mostri sacri vendendo 50 milioni di copie rimanendo nelle classifiche di Billboard per 741 settimane.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

1
2
3
4
Domenico Ragone
Grafico, fumettista, illustratore e pittore, non si lascia certo scappare la musica come altra sua grande passione. Heavy Metal ma anche Funky, Progressive e Pop. È batterista nei PRK e bassista nelle tribute di Maroon 5 e Oasis.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here