In contemporanea col capolavoro degli Alice In Chains, viene pubblicato Core, primo lavoro degli Stone Temple Pilots, band anch’essa figlia del movimento Grunge.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Sarà l’album di maggior successo della band, un album che unisce sonorità Punk Rock all’Alternative Metal, in cui il cantante Scott Weiland si destreggia con le sue formidabili performance. Artefici di questo ottimo esordio sono i fratelli Dean e Robert DeLeo, rispettivamente chitarrista e bassista della band, che si uniscono alla perfezione con i testi di Weiland.

Da sinistra: Eric Kretz (batteria), Dean DeLeo (chitarra), Scott Weiland (voce), Robert DeLeo (basso).

Il singolo che determina il successo dell’album è Plush, seguito dall’altrettanto brano ben riuscito Creep.

Un disco di dodici brani, un lavoro grezzo ma allo stesso tempo raffinato, potente ma anche delicato, un gioiello che entra di diritto nell’archivio dei migliori album Grunge, che qui possiamo ascoltare nella sua interezza.

 

 

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here