Michael Philip “Mick” Jagger nasce a Dartford in Inghilterra.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Componente e frontman storico dei Rolling Stones, Mick Jagger sarà una delle figure più influenti della cultura pop mondiale.

Comincerà a cantare già da piccolo e alle scuole elementari conoscerà Keith Richards, futuro chitarrista della leggendaria band e amico di una vita. Trasferitosi a Londra sia lui che Richards, cominceranno a coltivare la propria passione per il Rhythm and Blues. A loro si aggiungeranno ben presto Brian Jones, Bill Wayman e Charlie Watts dando vita, nel 1962, ad una delle band più importanti della storia, i Rolling Stones, il cui nome deriverà da un brano di Muddy Waters.

Rolling Stones singer Mick Jagger and guitarist Keith Richards opening fan mail during the early days of the band, circa 1963. (Photo by Keystone Features/Hulton Archive/Getty Images)

Mick da subito si rivelerà un animale da palcoscenico e in simbiosi con Keith Richards, l’altro leader della band. I due nel ’67 verranno arrestati per detenzione di stupefacenti e condannati a tre mesi di reclusione, pena commutata poi in libertà condizionale.

La morte di Brian Jones provocherà in lui un cambiamento e deciderà di assumersi più responsabilità organizzative nella band. Negli anni Settanta dovrà occuparsi anche a tempo pieno nella produzione musicale a causa della tossicodipendenza di Keith.

Negli anni Ottanta, dopo alcuni dissidi con Richards, tenterà la carriera solista producendo album di discreto successo. Dopo la pausa di alcuni anni, ricucirà i rapporti col chitarrista tornando nella band.

Nel 2003 verrà insignito del titolo inglese di baronetto dalla Regina Elisabetta II, stesso titolo assegnato ai rivali/amici Beatles negli anni Sessanta.

Nel 2011 diventerà componente della superband SuperHeavy al fianco della cantante Joss Stone, del polistrumentista Dave Stewart degli Eurythmics, del cantante Damian Marley figlio di Bob e del compositore A.R. Rahman.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here