È il 25 giugno 1967 quando i Beatles suonano per la prima volta All You Need Is Love, scelti dalla BBC a rappresentare la Gran Bretagna nella trasmissione «Our World», il primo programma televisivo della storia trasmesso in mondovisione.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

La diretta raccoglie il pubblico più numeroso della TV fino a quel momento, circa 350 milioni di persone, e vede protagonisti 19 personaggi di 19 diverse nazioni.

“All You Need Is Love…”, non esiste slogan migliore per descrivere la cosiddetta “Summer of Love”, ovvero l’estate del 1967, in cui migliaia di giovani manifestano in California all’insegna di pace, amore e libertà, portando una rivoluzione sociale e culturale senza precedenti.

Per l’occasione viene chiesto ai Beatles di comporre un brano contenente un messaggio universale e comprensibile per gli spettatori di tutte le nazionalità. Il brano, oltre a raggiungere questo obiettivo, riesce anche ad ampliare il messaggio di amore che Lennon un paio di anni prima aveva anticipato nel brano The Word.

I Beatles si divertono anche ad inserire riferimenti colti, tra cui una citazione di Bach, una del brano tradizionale «Greensleeves» e persino alcune note della Marsigliese all’inizio del pezzo, non tanto come inno francese, ma nella sua versione originale per il movimento rivoluzionario internazionale. Nel finale, inoltre, i Beatles citano la loro celebre «Yesterday» e persino un pezzetto di «She Loves You».

Inizialmente l’esibizione deve essere dal vivo, ma i Beatles, preoccupati dalla portata e dalla novità dell’evento, decidono di registrare una base in studio qualche giorno prima sulla quale cantano e suonano dal vivo le voci, il basso, l’assolo di chitarra, la batteria e l’orchestra.

Negli studi televisivi, dietro ai Beatles, sono seduti numerosi ospiti tra cui Mick Jagger, Eric Clapton, Keith Moon, Keith Richards, Graham Nash, Marianne Faithfull, oltre a familiari e amici del gruppo.

La canzone appare originariamente come singolo nel Regno Unito, e nella versione statunitense dell’LP del 1967 “Magical Mystery Tour”.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here