Il 24 dicembre 1945 nasceva Ian Fraser Kilmister , meglio conosciuto come Lemmy.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Lemmy Kilmister è stata una vera e propria leggenda del rock avendo in gioventù prestato il suo basso nella band space rock Hawkwind ed avendo poi fondato la seminale band dei Motörhead, band che univa la velocità e l’irruenza punk al primordiale ed embrionico metal, ed alla quale si sono ispirati gruppi come i Metallica, i Sepultura, i Megadeth ed in generale tutto il cosiddetto thrash metal, ma ancor prima per essere stato il roadie di sua maestà Jimi Hendrix…leggenda vuole che fu Jimi in persona a coniare il soprannome del giovane Ian il quale era solito chiedere soldi dicendo “Lemme a fiver”.

Appassionato di tutto quel che concerne la seconda guerra mondiale, ed accanito collezionista di cimeli tedeschi, era solito indossare una croce di ferro prussiana che insieme agli stivali, i baffi e le sigarette sono diventati marchio di fabbrica del suo personaggio.

Dotato di un carisma immane e di uno stile inconfondibile, Lemmy è stato uomo e musicista apprezzato anche al di fuori dell’ambito rock e metal; parole di stima e di sincero affetto sono state spese nei suoi confronti dai personaggi più disparati, da Brian May dei Queen a Ozzy Osbourne al wrestler Triple H (che proprio in onore di Lemmy sfoggerà per la maggior parte della sua carriera il caratteristico baffo a manubrio denominato The Lem).

Con i Motörhead  dà vita ad album fondamentali della NWOBHM come Overkill, Bomber, Ace of Spades e 1916. 

Celebre per il suo “Born To LoseLive To Win” frase che si era tatuato sul braccio sinistro, il motto che più racchiude quel suo mondo di eccessi fatto di alcol, droga e rock and roll, e che ha mantenuto fino alla sua morte, avvenuta per un cancro al cervello in fase terminale scoperto pochi giorni dopo aver compiuto settant’anni di età.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here