I quattro membri originali dei Pink Floyd si riuniscono per la prima volta dopo venti anni in occasione del Live 8 del 2005.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Bob Geldof, reduce del successo planetario del Live Aid del 1985, dopo trent’anni ripropone l’evento planetario per sensibilizzare l’opinione pubblica ai problemi dell’Africa e organizza nuovamente l’evento nei Paesi del G8 rinominandolo Live 8 appunto.

L’evento diventa artefice di questo vero e proprio miracolo e ci regala un’esibizione della band inglese rimasta alla storia. All’inizio quello più scettico era David Gilmour ma poi accetta per onorare la giusta causa dell’evento.

I Pink Floyd salgono sul palco e ci regalano 24 minuti di pura magia, eseguendo Speak to MeBreathe (a cui viene accorpato Breathe (Reprise)), MoneyWish You Were Here e Comfortably Numb. 

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here