Nasce a Middlesbrough, in Inghilterra, il cantante, polistrumentista e compositore Paul Rodgers. Noto per essere stato il frontman di Free e Bad Company e per un periodo nei Queen post-Freddie Mercury.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Dopo un breve periodo con i Brown Sugar, Paul viene reclutato nel 1968 nei Free, i quali ottengono un ottimo riscontro di pubblico, soprattutto grazie al singolo All Right Now. 

La sua versatilità vocale lo rende molto richiesto. Nel 1971 i Doors, dopo la morte di Jim Morrison, volano a Londra per proporgli di entrare a far parte della band ma purtroppo, non trovandolo, ritornano in patria senza cantante e la cosa naufraga. Stessa cosa nel 1973 per i Deep Purple, rimasti senza Ian Gillan. Ritchie Blackmore in questo caso riesce a contattarlo ma Paul rifiuta essendo intenzionato a formare una nuova band. Infatti i Free si sciolgono e Paul, insieme al batterista Simon Kirke formano i Bad Company. Intuite le forti capacità del nuovo progetto, la Swan Song, la casa discografica dei Led Zeppelin li mette sotto contratto, raggiungendo subito un grande successo, soprattutto negli Stati Uniti.

Rodgers lascia i Bad Company nel 1982 per dedicarsi alla carriera solista.

In questo periodo collabora anche col progetto solista di Jimmy Page, denominato The Firm. Producono due album di modesta fattura che porta i due a dividersi dopo un paio di anni.

Nel 1991 Paul si unisce al batterista Kenney Jones (dei Faces e dei The Who) per dar vita ai The Law, un breve progetto che pubblica solo un album.

Nel 2003 prende parte al “46664 Nelson Mandela AIDS Day Concert”, un concerto di raccolta fondi in onore di Nelson Mandela, affiancando Brian May e Roger Taylor dei Queen.

Da questa collaborazione nasce l’idea di unirsi l’anno anno dopo col moniker Queen + Paul Rodgers. I tre rimangono insieme fino al 2009, pubblicando anche un disco, The Cosmos Rocks.

Finita la parentesi con i due Queen orfani, Paul si dedica alla sua carriera solista fino al 2014, quando la vecchia formazione dei Bad Company decide di riformarsi per una serie di date celebrative.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here