Robert Fripp, chitarrista e compositore inglese tra i più originali e influenti del Rock Progressivo, nasce a Wimborne Minster.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Inizierà la sua carriera nel 1967 con i fratelli Pete e Mike Giles (rispettivamente bassista e batterista) con i quali inciderà nel 1968 un album in trio denominato “The Cheerful Insanity of Giles, Giles & Fripp”. Con l’ingresso del tastierista Ian McDonald, del cantante bassista Greg Lake al posto di Pete Giles, e grazie alle liriche dell’eccentrico Pete Sinfield, nasceranno i King Crimson. Il primo contatto della nuova band con il pubblico avverrà al famoso concerto di Hyde Park nel luglio 1969 organizzato in memoria dello scomparso Brian Jones. In ottobre poi, uscirà “In the Court of the Crimson King” che sarà l’album manifesto di tutto il Progressive inglese.

Dopo il disco di esordio, i King Crimson continueranno a rappresentare il gruppo di punta del Prog inglese. Nonostante vari cambi di formazione, Fripp ne assumerà quasi da subito la leadership. Una delle formazioni migliori è quella che vedrà Fripp insieme al batterista Bill Bruford (proveniente dagli Yes), il cantante e bassista John Wetton (proveniente dai Family), il violinista David Cross ed il percussionista Jamie Muir. Questa formazione darà alla luce un trittico di album di altissimo livello: “Lark’s Tongues in Aspic”, “Stairless and Bible Black” e “Red”.

Nel 1974 Fripp annuncerà lo scioglimento del gruppo per dedicarsi all’attività solista. Fripp collaborerà anche con Brian Eno, David Bowie e Peter Gabriel all’insegna della sperimentazione e dell’avanguardia.

Di questo periodo sarà lo sviluppo di una sua particolare tecnica, definita “Frippertronics”. Una chitarra elettrica è collegata a un registratore a bobine: il nastro incide il segnale e lo passa a un secondo registratore, che ritrasmette il segnale al primo. In questo modo un’unica nota suonata si ripeterà ciclicamente fino ad esaurimento del segnale.

Agli inizi degli anni ’80 riformerà i King Crimson con formazione rinnovata, mantenendo solo Bill Bruford della precedente line-up. I nuovi entrati saranno Adrian Belew (voce e chitarra) e Tony Levin (basso). Dei tre album prodotti tra il 1981 ed il 1984 “Discipline” incontrerà subito i favori della critica e dei vecchi fan del gruppo.

Gli anni ’90 segneranno una nuova reunion dei King Crimson che riusciranno ancora a suscitare l’interesse della critica ed il riscontro del pubblico grazie anche all’uso di nuove tecnologie, miscelate sapientemente alle atmosfere di un tempo.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here