Muore a Las Vegas all’età di 90 anni per complicazioni dovute al diabete il cantante e chitarrista statunitense B.B. King (all’anagrafe Riley B.King), una leggenda del Blues mondiale.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Era nato a Itta Bena il 16 settembre 1925 da famiglia umile, e ha passato l’infanzia lavorando come contadino nelle piantagioni di cotone. Negli anni ’40 si trasferì a Memphis, dove iniziò a dedicarsi seriamente allo studio della chitarra, ispirandosi a maestri come Charlie Christian e Django Reinhart. Le sue prime incisioni risalgono al 1949, grazie alla produzione di Sam Phillips (fondatore della Sun Records). Raggiunse il successo negli anni Cinquanta grazie ad una lunga serie di hit che lo consacrarono come uno dei principali esponenti del genere.

Negli anni Sessanta pubblicò il disco “Live at the Regal” registrato al Regal Theatre di Chicago, che rimarrà una pietra miliare del Blues. Ottenne un clamoroso successo anche nelle classifiche Pop con la riedizione del brano “The Thrill Is Gone” di Jay Hawkins, grazie al quale vinse un Grammy come “Best Male of R&B Performance”.

Dagli anni Settanta in poi non interruppe mai l’attività live. Divise il palco con una moltitudine di artisti tra cui Steve Winwood, Elton John, Van Morrison, Phil Collins, Ray Charles, James Brown, Little Richard, Etta James ed Aretha Franklin. Leggendari sono anche i “dialoghi chitarristici” con musicisti del calibro di Eric Clapton, Buddy Guy, David Gilmour, Steve Ray Vaughan, Gary Moore, Jeff Beck, Mark Knopfler.

Nella sua lunghissima carriera ha vinto 14 Grammy Award ed è stato giudicato dalla rivista Rolling Stone come il sesto miglior chitarrista di tutti i tempi, fonte di ispirazione per intere generazioni di musicisti. Leggendaria anche la sua chitarra, una Gibson semiacustica Custom Shop sul modello ES-335, di colore nero chiamata “Lucille” dalla quale il bluesman non si separò mai.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here