Paint It Black esce come singolo in Gran Bretagna il 13 maggio 1966, e, sempre nello stesso anno, come traccia di apertura della versione statunitense dell’album Aftermath. Raggiungerà il primo posto sia nelle classifiche britanniche che in quelle statunitensi, rappresentando uno dei maggiori successi degli Stones.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Il brano, accreditato ufficialmente al duo Jagger/Richards, nasce in realtà da un’improvvisazione collettiva in studio della band mentre Wyman strimpellava l’organo. Il testo, incentrato sul dolore di un uomo che ha visto morire la propria donna, è scandito da un incessante riff di sitar suonato da Brian Jones. Interrogato in merito allo spunto sulla stesura del testo, Jagger risponde così: «Non lo so. È già stato fatto prima. Non è un pensiero originale in ogni caso. Tutto dipende da come lo fai.»

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here