Robert Nesta Marley, meglio conosciuto come Bob Marley muore all’età di 36 anni per un melanoma maligno all’alluce destro. Il tumore originò da una ferita mal curata, nonostante il consiglio di alcuni medici di amputare il dito.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Considerato il massimo esponente del Reggae, Bob Marley ha diffuso fuori dalla Giamaica, oltre la musica, anche uno stile di vita che si rifa al Rastafarianesimo, una religione nata negli anni trenta del Novecento da una costola della religione Cristiana unita al movimento nazionalista conosciuto come etiopismo.

Fino al 1974 fece parte dei The Wailers, band composta insieme agli altri due esponenti del genere, Peter Tosh e Livingstone. Ognuno poi preferì continuare una carriera solista e Bob, assunti i musicisti di supporto, ha continuato col moniker Bob Marley & The Wailers.

Numerosi i suoi successi che lo hanno consacrato nella musica internazionale: I Shot the SheriffNo Woman, No CryIs This LoveNatural MysticOne LoveExodusAfrica UniteCatch a FireCould You Be LovedGet Up, Stand UpThree Little BirdsJammin’No More TroubleWaiting in VainRedemption Song e Stir it up .

La sua musica è fortemente incentrata sulla lotta contro l’oppressione politica e razziale in favore di libertà ed uguaglianza.

© 2019, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here