Da qualche giorno è presente sulle piattaforme digitali il nuovo album del progetto “Night Bit“, nome dietro il quale si cela l’estro creativo di Gabriele Caniglia, rilasciato per la pubblicazione il 14 giugno scorso.

I nostri inserzionisti
Spazio inserzionisti

Il mini-album, della durata di circa mezz’ora e costituito da otto tracce, è frutto di un intenso lavoro di sintesi su materiale lasciato in sospeso da alcuni anni.

Il risultato è, a dir poco, sorprendente considerando la qualità della scrittura e degli arrangiamenti, realizzati da Caniglia in veste di cantante e polistrumentista, affiancato qua è la da alcuni amici musicisti che hanno arricchito con le loro performances un già prezioso lavoro.

Alcuni brani sono frutto della collaborazione con i vecchi compagni del progetto “Sabbianera“, ossia Gigi Minichiello e Gianfranco Troso, presenti anche in fase di realizzazione del disco come ospiti in un paio di tracce.

Gli altri musicisti presenti nel disco sono: Alex Longo (chitarre su “Nuvola nuvola” e “Fortune d’Occidente”); Andrea Panzera (chitarra classica su “Luce al cuore” e “L’autunno e l’inferno”); Giuliano Michelini (chitarra solista su “Tu non sei”); Mario Manfreda (chitarra su “Mirror Ball”); Davide Manzone (chitarra e cori su “Tu non sei”); Domenico Ragone (basso su “Fortune d’Occidente”).

Il disco anche se non è pensato come una sorta di concept è una somma di ricordi e frammenti di vita ricomposti in un unico specchio magico.

Un album improntato all’umanità che ha comunque come unico filo conduttore l’amore, quello che prende vita e si alimenta anche in condizioni difficili ed estreme, come il titolo stesso fa intravedere.

Gli arrangiamenti sono ben curati, con un giusto equilibrio tra le tracce suonate dai musicisti ed un sapiente utilizzo dell’elettronica, presente ma mai troppo invadente.

I brani risultano musicalmente molto attuali richiamando allo stesso tempo suoni dal pop e dalla new wave anni ’80, alternati a momenti più rock e ad una lontana eco di atmosfere progressive in brani di ampio respiro quali “Luce al cuore” e “L’autunno e l’inferno”.

Una menzione particolare va infine all’artista Antonio Durante, autore della copertina del disco che ha saputo cogliere nella sua realizzazione un frammento della notte e legarlo alla musica presente nel disco.

Il disco “L’amore al tempo della pioggia” è attualmente in distribuzione su tutte le piattaforme digitali, tra cui:

Amazon Music
https://amzn.to/2WyZFID

Spotify
https://spoti.fi/3iqAkdo

YouTube
https://bit.ly/2Bxj3hS

Tidal
https://bit.ly/2VHrDS1

Apple Music
https://apple.co/3dVPDr1

Deezer
https://bit.ly/3itURO0

Qobuz
https://bit.ly/2ZN48sj

© 2020, Associazione Musicale Prog On. Riproduzione riservata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here